PICCOLI RAPOLANESI CRESCONO…

Vivi coi bambini, ti insegneranno ad Amare. E quando amerai il bambino che è in te.. allora sarai Grande..!

Una giornata con la Mens Sana Basket 10 marzo 2012

Filed under: Articoli vari — primariarapolano @ 19:15

Questo slideshow richiede JavaScript.

Annunci
 

Dove vivevano i nonni di un tempo…. 5 marzo 2012

Filed under: Classi II A II B,Link Progetto Ambiente — primariarapolano @ 21:41

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

9 ottobre 2011

Filed under: Articoli vari — primariarapolano @ 19:03


 

Teatro 16 giugno 2011

Filed under: Articoli vari — primariarapolano @ 07:58

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il progetto proposto è la naturale continuazione del lavoro che da anni viene svolto nelle scuole del Comune di Rapolano Terme e che mette in primo piano il valore dell’accoglienza e del rispetto reciproco.

Appare naturale quindi partire dalla Convenzione dei Diritti dei Bambini per promuovere conoscenze e atteggiamenti che inducano a stabilire rapporti dinamici fra le differenti culture che si trovano a convivere sul territorio. La scuola assume un ruolo fondamentale nella trasmissione di un atteggiamento positivo nei confronti “del diverso”. La scuola deve essere, in altre parole, un luogo dove ogni alunno può sperimentare di avere dei diritti e dei doveri ed essere incoraggiato ad acquisire spirito d’iniziativa e capacità critica. Il “clima” scolastico è dunque importante al fine di realizzare positivamente un’educazione ai diritti umani e allontanare fenomeni di noia e disaffezione alla vita scolastica LO SPETTACOLO

La messa in scena parte dal testo di Lewis Carroll “Alice nel paese delle meraviglie”.

Il viaggio nel mondo fantastico è un momento di libertà, di gioco e di invenzione. Libertà che dovrebbe appartenere a tutti i bambini del mondo ed è a loro, infatti, che è dedicato lo spettacolo che abbiamo costruito tutti insieme.

Il privilegio è potersi esprimere e riflettere su quanto recita l’articolo 31 della Convenzione Internazionale sui diritti dell’infanzia pur sapendo che, ancora oggi, non è un beneficio che appartiene a tutti.

CONVENZIONE INTERNAZIONALE SUI DIRITTI DELL’INFANZIA

20 NOVEMBRE 1989

Art. 31 –1. Gli Stati parti riconoscono al fanciullo il diritto al riposo e al tempo libero, a dedicarsi al gioco e ad attività ricreative proprie della sua età e a partecipare liberamente alla vita culturale ed artistica.

2. Gli Stati parti rispettano e favoriscono il diritto del fanciullo di partecipare pienamente alla vita culturale e artistica e incoraggiano l’organizzazione, in condizioni di uguaglianza, di mezzi appropriati di divertimento e di attività ricreative, artistiche e culturali.

 

La Mofeta del Bossoleto 26 Mag 2011

Filed under: Link Progetto Ambiente — primariarapolano @ 19:52

Questo slideshow richiede JavaScript.

La mofeta ‘Bossoleto’ presso le Terme San Giovanni di Rapolano Terme è una dolina che si trova al limite nord orientale del bacino Siena-Radicofani che deve il termalismo a fenomeni vulcanici, risalenti al Quaternario, legati alla formazione del Monte Amiata e alla presenza di un substrato carbonatico. La zona è famosa per l’estrazione del travertino.

Nei pressi della dolina è visibile la faglia di Rapolano Terme.  Abbiamo effettuato una visita  guidata il 18 Maggio. Dalle risorgive presenti nella dolina, si sprigiona, in modo naturale, l’anidride carbonica che in particolari condizioni può arrivare a saturare l’aria soprastante. E’ un luogo molto pericoloso perché la CO2 può uccidere. Per questo il luogo è circondato da un alto muro e si entra solo accompagnati dalla guida.

Per anni la vegetazione del Bossoleto è stata studiata dal CNR-IbiMet, volgendo una particolare attenzione alla risposta fisiologia dei vegetali alle elevate concentrazioni di CO 2. La vegetazione è rigogliosa ma anche ingiallita e sofferta quando è troppo vicina alla fuoriuscita del gas. Troppa CO 2 fa male anche alle  piante. Il percorso è ripido e non facile e non bisogna stare bassi perché la CO 2 è soprattutto vicino al suolo. La nostra guida aveva un misuratore di CO 2 (unità di misura PPM = parti per milioni) e al Bossoleto questa era più di 4 volte del normale. Man mano che si avanzava si vedevano animali morti di ogni genere: topi, gatti, uccelli fra cui un falco e una civetta, tutti caduti nella trappola mortale. La guida che ci accompagnava ha fatto un esperimento con un palloncino che ha iniziato a volteggiare nell’aria a causa dell’alta concentrazione di gas.

Dal terreno sassoso e arido emergono delle polle  di acqua termale lattiginosa. Il luogo è come un cratere circolare e in un lato vi è una grotta visitabile perché in parte esposta all’aria. Ci siamo avvicinati con cautela per vedere le emissioni di zolfo che lasciano depositi gialli. Tutto è un luogo di morte ma affascinante che ci fa apprezzare il bello che è intorno a noi.

La maestra ci ha raccontato anche una legenda su questo luogo. Durante la domenica del Santo alcuni contadini invece di andare a messa per ringraziare Dio dei buoni raccolti, andarono  a lavorare al podere e qualche ora dopo si misero a sedere sul fieno perché erano stanchi e si addormentarono. Furono trovati  morti il giorno dopo perché non c’era ossigeno ma tanta anidride carbonica. Da allora questo luogo è considerato “maledetto.

 

Una giornata a Terranuova Bracciolini 4 Mag 2011

Filed under: Link Progetto Ambiente — primariarapolano @ 18:43

Questo slideshow richiede JavaScript.

ANDATA

RAPOLANO – SUPERSTRADA – BIVIO DELLA COLONNA DEL GRILLO – BUCINE – LEVANE – MONTEVARCHI TERRANUOVA.

Venerdì 29 aprile noi alunni della scuola primaria di Rapolano Terme ci siamo recati a Terranova Bracciolini ospiti di questa città. Tutto questo perché siamo risultati vincitori del premio “G. Battagli” istituito proprio dal comune di questa cittadina.

Arrivati a destinazione abbiamo trovato una sorpresa : i vigili urbani ci hanno scortato fino alla sala del comune.

Qui tutto il consiglio comunale era presente e non mancava la rappresentanza anche di due alunni.

Un clamoroso applauso ci ha accolto e dopo lo scambio dei saluti è stato intonato l’Inno d’Italia.CHE EMOZIONE!!

Le sorprese non sono finite! Fuori ci attendevano due pulmini : destinazione Valle dell’Inferno e Tragitto fiume Arno. Questo è un parco naturale suddiviso in vari ambienti: territorio boscoso, lacustre e paludoso. Samuele, la nostra guida, ci ha fatto percorrere ed osservare parte dell’oasi naturale perché il tempo a disposizione era breve.

Come in Indiana Jones ci siamo inoltrati in un tunnel di rovi ricoperti di licheni: dimostrazione di mancanza di inquinamento. Proseguendo il cammino oltre l’osservazione ci accompagnava un armonioso volo di farfalle e un gradevole odore di timo fiorito.

PECCATO!!! Non abbiamo potuto navigare il fiume perché il barcone era stato portato in un altro luogo. La fame iniziava a farsi sentire e saliti di nuovo nel pulmino via!!

Ecco la mensa!!Altro che mensa, a noi sembra un ristorante. Naturalmente abbiamo cercato di comportarci abbastanza bene. Finita la mensa…un po’ di relax!

Intanto il tempo iniziava a fare dei capricci e in fila indiana ci siamo recati al cimitero per visitare la tomba di Giancarlo Battagli. Finalmente dopo la salita ecco la discesa. Uno storico del luogo ci ha fatto visitare una chiesa in stile moderno. L’architetto di fama mondiale (Botta) l’ha disegnata ed è riuscito a creare giochi di immagini suggestivi.

Ma ecco all’orizzonte il pulmino del comune di Rapolano. Come siamo saliti, grossi goccioloni di pioggia ci hanno salutato. Forse erano lacrime di saluto da parte nostra e dei nostri ospiti.

Che esperienza!

RITORNO

TERRANOVA – A1 ROMA – MONTEVARCHI- BETTOLLE – SINALUNGA – RAPOLANO .

 

UN PREMIO DALL’ORDINE DEI GIORNALISTI 27 aprile 2011

Filed under: Articoli vari — primariarapolano @ 19:02

Ancora un grande successo per la scuola Primaria “G. Marconi di Rapolano Terme che è risultata vincitrice dell’ottava edizione del concorso “Fare il giornale nelle scuole” dell’Ordine nazionale dei giornalisti con il giornalino realizzato durante la Settimana Pedagogica 2008/2009 dal titolo LA SCUOLA IN PRIMA PAGINA

Un grande lavoro di lettura, valutazione e scelta da parte del Gruppo di lavoro del Consiglio nazionale che, con la nuova consiliatura in carica per il triennio 2010/2013 si è rinnovato e risulta così composto: Clemente Carlucci, Mauro De Vincentiis, Anna Maria Riccio, Francesca Santolini. Angelo Ciaravolo e Mario Pedicini i componenti esterni.

I giornali arrivati in finale sono stati scelti tra le diverse centinaia di lavori inviati alla segreteria del premio, dalle scuole di tutte le regioni d’Italia. Come ogni anno, saranno  premiati 20 giornali per ciascuna fascia scolastica (scuola primaria, istituti comprensivi e istituti secondari superiori).

La cerimonia di premiazione si svolgerà mercoledì 4 maggio a Benevento, alla presenza del presidente dell’Ordine Enzo Iacopino.